Premesse e prescrizioni generali: Capo I

Premesse e prescrizioni generali

Articolo 1

Il servizio di parcheggio pubblico a pagamento è reso alle condizioni che seguono e con l’applicazione delle tariffe esposte al pubblico.

Tali parcheggi sono fruibili esclusivamente dagli autoveicoli di cui all'art. 54, comma n. 1, lett. a) del D. Lgs. 30.04.1992 n. 295 Nuovo Codice della Strada (di seguito NCS) senza le garanzie di custodia.

Articolo 2

Il presente regolamento è valido per tutti i parcheggi pubblici a pagamento del territorio comunale su suolo di proprietà pubblica o gravato da servitù pubblica inclusi eventuali parcheggi realizzati a scomputo di oneri di urbanizzazione ancorché privi di atto notarile di trasferimento della proprietà purché regolarmente collaudati.

E’ facoltà del gestore variare i metodi di esazione tariffaria, nell'ambito della stessa area di parcheggio omogenea affidata il gestore potrà modificare l'orientamento degli stalli previa ordinanza del dirigente comunale competente in materia di viabilità e traffico.

Articolo 3

L’utilizzazione degli spazi per la sosta a pagamento nei parcheggi di cui all’allegato D/01 è soggetta a tariffa la cui articolazione è a disposizione egli utenti presso la sede del gestore, il comando della Polizia Municipale e gli uffici comunali competenti in materia di viabilità e traffico.

Articolo 4

E’ fatto obbligo parcheggiare i veicoli nei posteggi adottando gli accorgimenti idonei ad evitare incidenti e ad impedire l’uso dei medesimi senza il consenso del proprietario / conducente.

Il personale dei servizi di polizia stradale di cui all’articolo 12 del NCS provvede alla rimozione dei veicoli parcheggiati in modo irregolare e costituenti intralcio.

L’onere dell’intervento sarà a carico dell’utente.

Articolo 5

All’interno del parcheggio l’utente è tenuto ad osservare le norme di comportamento dettate dal NCS dal presente regolamento e dalla segnaletica stradale appositamente installata, nonché le indicazioni fornite mediante cartelli o eccezionalmente tramite i vigili urbani o personale incaricato dal gestore.

E’ vietato stazionare con il motore acceso, effettuare travasi di carburante, usare le luci abbaglianti, sostare lungo le corsie di scorrimento, effettuare la pulizia del veicolo, scaricare a terra materiali e liquidi che possano insudiciare e/o danneggiare la pavimentazione, eseguire manovre pregiudizievoli ai fini della sicurezza delle persone e dell’integrità delle cose.

Qualora, a causa della mancata ottemperanza alle suddette prescrizioni, dovessero discendere danni a persone e/o cose la relativa responsabilità sarà a totale carico dei trasgressori.

Articolo 6

Le autovetture poste in sosta negli spazi riservati ad altri utenti e/o a particolari categorie di utenza, ai sensi del vigente NCS, saranno soggette alla sanzione amministrativa pecuniaria oltre a quella accessoria della rimozione coatta del veicolo determinate dalla vigente normativa. Alle stesse sanzioni saranno soggetti i veicoli che non espongono il titolo, il contrassegno o comunque l’autorizzazione che legittimano l’occupazione dello stallo.

Articolo 7

L’utente che occupa con il suo autoveicolo più posti di parcheggio, anche parzialmente, sarà soggetto a contravvenzione in base al NCS.

Articolo 8

Il gestore, non è responsabile dei danni subiti dai veicoli ovvero del furto degli stessi o dell’asportazione di oggetti o beni lasciati al loro interno.

Articolo 9

Fermo rimanendo quanto previsto all’articolo precedente, qualsiasi danno all’autoveicolo ovvero il furto dello stesso, eventuali furti e sottrazioni di accessori, parti di ricambio o singole parti dell’autoveicolo, comunque verificatesi all’interno delle aree di parcheggio, dovranno essere tempestivamente segnalati alla Polizia Municipale ed al Gestore.

Articolo 10

E’ fatto divieto di tenere nei veicoli parcheggiati materiali e/o sostanze infiammabili o esplosive, oppure oggetti pericolosi o la cui presenza possa comunque costituire invito al furto e/o danneggiamenti.

Articolo 11

Nel caso di parcheggi all'interno di strutture edificate occorrerà inoltre osservare il divieto di fumare nonché le particolari prescrizioni di sicurezza rese note adeguatamente al pubblico anche mediante affissione agli ingressi ed all'interno della struttura; in tali strutture è inoltre sempre interdetto l’accesso di veicoli dotati di impianti a gas.

Aset Holding

Gestiamo gli assets patrimoniali relativi al servizio idrico integrato, l’igiene ambientale e il servizio di distribuzione gas nel territorio del comune di Fano, le farmacie comunali dei comuni di Fano, Piagge e Cantiano, le aree di sosta a pagamento, il servizio di illuminazione votiva e il servizio di verifica degli impianti termici nel comune di Fano.

Aset Holding Spa

P.Iva 02122270412

Numero R.E.A.: PS - 156045

Capitale sociale interamente versato:

€ 16.389.889,00

Sede

Via Nolfi 3/a - 61032 Fano (PU)
Telefono: 0721 818111
Fax: 0721 81 81 34
Email: info@asetholding.it
Pec: pecasetholding@pec.it
Orari di apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì: 8,30 - 13,30